Buoni propositi.

Cara Laura,

sta per terminare un anno per te molto difficile e complicato. Il bilancio non è dei più positivi, lo sai molto bene. Ma mancano pochi giorni al 2015 e tutto può ancora cambiare. Anzitutto puoi migliorare tu. Essere più forte, affrontare le difficoltà con più coraggio.

E poi c’è tanto di positivo intorno a te. Hai una famiglia stupenda. Tante volte la convivenza è dura, si litiga, si discute, si alza la voce, ma è importante sapere che potete contare gli uni sugli altri, che quando stai per affondare la mano pronta a farti risalire sarà quella di tuo padre, tua madre, tua sorella. 

C’è l’amore. Un amore importante, vero, forte, se pur vissuto a distanza, con sacrificio per i periodi in cui non riuscite a vedervi, ma che esplode nei giorni in cui state insieme. In quei giorni contate solo voi due, vi stringete, in abbracci e coccole, in sguardi che da soli dicono più di mille parole. Dovresti dire grazie al cielo ogni giorno perchè lui c’è e ti è vicino sempre.

Un capitolo a parte merita l’amicizia. Non ti è accanto, non la vivi giorno dopo giorno, ma c’è. C’è nei pensieri delle tue amiche, che anche da lontano sanno come scaldare quel freddo che a volte ti gela dentro. Poi quel mondo virtuale, che poi tanto virtuale non è. Ti basta leggere alcuni pensieri dei tuoi amici virtuali, o sentirne qualcuno al telefono,  perchè subito quel tremolio degli arti si trasformi in una coperta calda e accogliente.

Vedi che hai tanto per cui sorridere e star più serena? Pensa a tutto questo e il sorriso non si spegnerà mai, e se avrai momenti in cui la paura ti blocca la vita, pensa che passerà anche lei, che vincerai tu, che sei forte e capace di essere più di clò che anche tu pensi di essere.

Buon tutto, amica mia.

Sii felice

Tua anima

Annunci

Come il piccolo principe

Quella sera era limpida e luminosa, in cielo le stelle erano simili a tante piccole fiammelle tanto splendevano. Guardavo rapita lo spettacolo, volendo ardentemente che una stella cadente mi facesse esprimere il desiderio che avevo in mente da tanto tempo. Come il piccolo principe, avrei voluto essere io a prendere la coda di quella stella e farla volare per tutto il firmamento. Chissà come sarebbe stato vivere su un piccolo pianetino, avere una rosa da curare e stelle da rincorrere? Non mi sarebbe dispiaciuto essere come il piccolo principe, avere quella stessa meraviglia! Da lassù forse avrei visto tutto con occhi diversi, mi sarei sentita più piccola. Più piccoli i miei problemi, le mie ansie. E poi sarei tornata sulla terra, vivendo meglio, passeggiando da sola, avendo più cura di me e dei miei sentimenti, cercando di sorridere di più. 

Così,  l’anima stretta nell’abbraccio del cuore, mi piacerebbe vivere e sentire.